Plutone emette raggi X


Un articolo pubblicato sulla rivista "Icarus" riporta una ricerca che, attraverso l'utilizzo dell'osservatorio per i raggi X Chandra della NASA ha rilevato le emissioni di raggi X di Plutone. Un altro articolo pubblicato invece sulla rivista "Nature" offre una spiegazione per il colore rossastro ai poli di Caronte, causato da metano strappato all'atmosfera di Plutone e ghiacciato dalle basse temperature.


Osiris-Rex : la missione Nasa è partita


Oggi 9 Settembre 2016 è iniziato il lungo viaggio della sonda Osiris-Rex, la navicella targata Nasa che ha lo scopo di prelevare dei campioni di roccia da un asteroide e riportarli sulla Terra entro il 2023. Ci vorranno due lunghi anni per raggiungere l'asteroide Bennu che vanta 500 metri di diametro ed un'età di 4,5 miliardi di anni fa. Lo scopo di Osiris-Rex è quello di riportare a terra piccoli frammenti di roccia per procedere con le analisi volte alla ricerca di acqua e composti organici.





"Le analisi dei campioni che saranno prelevati dall'asteroide Bennu ci permetteranno di capire per la prima volta quale è l'origine della materia organica che più di 4 miliardi di anni fa, cadendo sulla Terra, ha dato l'avvio alla nascita della vita sul nostro pianeta", le parole di John Robert Brucato, ricercatore dell'Osservatorio di Arcetri dell'Istituto Nazionale di Astrofisica - Inaf.
Bennu è un asteroide interessante da studiare ma anche potenzialmente pericoloso per la Terra. Secondo alcune stime elaborate presso l'Università di Pisa da Andrea Milani, la probabilità di una collisione tra Bennu e la Terra nei prossimi 200 anni è pari a 1/2.700: una cifra non indifferente!

Ecco il video del lancio di Osiris-Rex, buona visione!

Plutone nuove scoperte grazie a New Horizons Nasa


Lontano tre miliardi di miglia dalla Terra, il veicolo spaziale targato NASA, New Horizons, in continuo movimento nello spazio ad una velocità che permetterebbe di raggiungere New York da Los Angeles in circa quattro minuti, ha consentito dopo un anno dal suo lancio di ampliare le conoscenze sul pianeta nano Plutone.

Ecco le principali scoperte scientifiche riguardanti Plutone:



1.    La complessità di Plutone e dei suoi satelliti è di gran lunga al di là di quello che ci aspettavamo.
2.    La superficie di Plutone è in continua attività.
3.    Alcune prove indicano la presenza di un oceano ghiacciato di acqua all’interno del pianeta.
4.    Le lune di Plutone si potrebbero essere formate in seguito ad una collisione tra Plutone ed un altro pianeta nella fascia di Kuiper.  
5.    L calotta polare rosso scuro di Caronte non ha precedenti nel sistema solare e può essere il risultato di gas atmosferici che sfuggivano da Plutone.
6.    Presenza di ghiacciaio di azoto a forma di cuore (Sputnik Planum) vasto più di 1000 chilometri. Questo rappresenta il più vasto ghiacciaio conosciuto nel sistema solare.
7.    Plutone mostra segni di grandi cambiamenti nella pressione atmosferica e, possibilmente, la presenza passata di liquidi volatili sulla sua superficie: qualcosa vista solo sulla Terra, su Marte e sulla luna di Saturno, Titano, nel nostro sistema solare.
8.    L’atmosfera di Plutone è blu.

Plutone il video del primo viaggio sul pianeta nano

Non c'è bisogno di aspettare un film di fantascienza per apprezzare Plutone in tutto il suo splendore. Grazie al nuovo video realizzato da scienziati New Horizons, NASA e realizzato usando più di 100 immagini scattate nel corso di sei settimane, ecco a voi il primo "viaggio" su Plutone.



Si inizia con la vista di due piccoli punti, Plutone e la sua luna più grande Caronte, chiudendo con un vero e proprio "atterraggio" sul pianeta nano.
Buona visione!