La scoperta del pianeta Plutone

La scoperta di Plutone risale al secolo scorso, anche se le prime ipotesi dell'esistenza di un nuovo pianeta sono state avanzate nella prima metà dell'800. Cerchiamo di ripercorrere le tappe fondamentali che hanno portato alla scoperta del pianeta nano.

Nel 1840, Urbain Le Verrier utilizzo tecniche di meccanica newtoniana per predire la posizione dell'allora sconosciuto pianeta Nettuno dopo aver analizzato perturbazioni nell'orbita di Urano. Successive osservazioni di Nettuno hanno portato gli astronomi a ipotizzare che l'orbita di Urano era disturbata anche da un altro pianeta oltre che da Nettuno.



Nel 1906, Percival Lowell, un ricco americano che aveva fondato il Lowell Observatory di Flagstaff, in Arizona, ha avviato un ampio progetto volto alla ricerca di un possibile nono pianeta, che ha definito "il Pianeta X". Dopo soli tre anni, nel 1909, Lowell e William H. Pickering suggerirono diverse possibili coordinate celesti di tale pianeta. Lowell portò avanti il suo prezioso progetto fino alla sua morte nel 1916, ma senza alcun risultato. In realtà Lowell, riuscì a catturare le prime due immagini seppure deboli di Plutone, ma non sono mai state riconosciute per quello che erano.

La vedova di Percival Lowell, Costanza Lowell, entrò in una battaglia legale di dieci anni con l'Osservatorio Lowell riguardo l'eredità del suo defunto marito, e le scoperte riguardanti il Pianeta X.
Vesto Melvin Slipher, il direttore dell'osservatorio, consegnò sommariamente il lavoro di individuazione e scoperta del Pianeta X all’allora 23 enne Clyde Tombaugh, che era appena arrivato al Lowell Observatory.

plutone pianeta

Il compito di Tombaugh consisteva nell'analisi di corpi celesti tramite scatti fotografici del cielo notturno. Il lavoro di Tombaugh consisteva quindi nell'analisi sistematica di coppie di fotografie per determinare se gli oggetti catturati avessero cambiato posizione. Il 18 febbraio, 1930, dopo quasi un anno di ricerche, Tombaugh scoprì un possibile oggetto in movimento su lastre fotografiche scattate il 23 gennaio e il 29 di quello stesso anno. Una fotografia di minore qualità catturata in data 21 gennaio ha contribuito a confermare il movimento. La notizia della scoperta del nuovo pianeta è stata telegrafato alla Harvard College Observatory il 13 marzo, 1930. 


Aggiungi didascalia



0 commenti: